Saverio Pesapane

Saverio Pesapane si laurea nel 2006 in Architettura La sua tesi di laurea, Lost Highway, è un documentario sul sistema di superstrade costruito tra Napoli e Caserta con i fondi stanziati dalla legge per la ricostruzione dopo il terremoto del 1981.

Nel 2008 scrive A Water Tale, un cortometraggio incluso in “Stories on Human Rights”, un film composto da 22 cortometraggi commissionato dalle Nazioni Unite per il sessantesimo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo. 

Nello stesso anno scrive Aral Citytellers, prodotto da Art for the World, un documentario girato in Kazakhstan, sul lago d'Aral.
Nel 2009 scrive Dubai Citytellers, prodotto da Unicredit & Art, documentario girato a Dubai sul neoschiavismo. 

Tra il 2011 e il 2012 scrive e dirige It's countryside, un documentario girato nella Valle del Nilo e al Cairo, in Egitto, prodotto dalla Biennale di Architettura di Rotterdam.

Nel 2013 ha vinto il Premio Solinas - Storie per il cinema, con Una Buona Ragione.

Nel 2018 scrive e produce Yousef, cortometraggio selezionato al Festival di Venezia 2018 e vincitore del premio al miglior montaggio nella categoria Migrarti, in concorso al Festival Internazionale del Cortometraggio di Clermont-Ferrand 2019 e selezionato nella cinquina dei finalisti al premio David di Donatello 2019.

Dal 2017 è socio di Premiere Film, società di produzione e distribuzione cinematografica, con la quale nel 2019 è produttore esecutivo di The Nest, lungometraggio prodotto da Colorado Film in collaborazione con Vision Distribution.

Insegna alla NABA, Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, e alla Facoltà di Architettura dell’Università Federico II di Napoli.

Fuse
Copyright © 2017 Associazione Culturale Procult - p.iva 06937941000 - cinema@martelive.it