Ado Asanovic

Ado Hasanovic (Srebrenica, 1986) è un regista bosniaco basato a Roma. 

Nel 2013 si diploma in Regia alla Sarajevo Film Academy con il cortometraggio  “Mama” e frequenta la Norwegian Nansen Academy, un corso incentrato sul  dialogo interetnico.  

Nel 2014, dopo uno stage presso la Fondazione Cinema for Peace e la  partecipazione alla Documentary Summer School organizzata dalla statunitense  James Madison University in Bosnia Erzegovina, dove ha ricevuto il premio come  Miglior Studente, si iscrive al prestigioso Centro Sperimentale di Cinematografia di  Roma, dove si specializza come regista. 

Nel 2017 termina anche un Master in Drammaturgia presso l’Academy of  Performing Arts di Sarajevo come studente ospite.  

I suoi cortometraggi “The Angel of Srebrenica”, “Blue Viking in Sarajevo”,  “Mama”, “Breath of Life Srebrenica”, “Pink Elephant”, “Nomophobia” e “Let  There Be Colour” sono stati selezionati in tutto il mondo e hanno vinto numerosi  premi internazionali.  

Dal 2015 è Direttore Artistico del festival “Passaggi d’Autore – Intrecci  Mediterranei” di Sant’Antioco (Italia).  

È anche l’ideatore di “Cortovisioni – How To Make A Short Film”, un format di  workshop in cui insegna come realizzare un cortometraggio dal soggetto fino alla  post-produzione. 

Nel 2019 fonda l’associazione culturale Admon Film, con sede a Sarajevo.  Il 20 agosto 2019 è insignito della Medaglia d’Oro dal Sindaco di Sarajevo come  riconoscimento speciale per i suoi successi culturali.  

Attualmente sta sviluppando il suo primo lungometraggio documentario “My  Father’s Diaries”.

Copyright © 2017 Associazione Culturale Procult - p.iva 06937941000 - cinema@martelive.it